0141.594508 manassero.alessandro@gmail.com lun-ven 9.00-18.00

Igiene dentale in gravidanza

Fare controlli in gestazione per prevenire

La gravidanza è un momento unico nella vita della donna in cui si assistono ad adattamenti fisiologici complessi. Alcune aree del fisico diventano spesso più vulnerabili.

Molte donne in gravidanza decidono di non fare trattamenti per paura che possano disturbare il feto. In realtà è importante fare controlli durante la gestazione a titolo preventivo. Bisogna prendersi cura della propria persona e in particolar modo della bocca e delle gengive che sono tra le zone più delicate.

Infatti il progesterone nel sangue può causare infezioni alle gengive. L’incremento degli estrogeni aumenta anche il volume del sangue nell’organismo e le gengive possono apparire più spesse ed avere la tendenza al sanguinamento. Si può soffrire di “gengivite gravidica”.

Cos’è la gengivite gravidica

Con il termine gengivite gravidica si intende l’infiammazione dei tessuti molli che circondano il dente. Questa è caratterizzata da gengive gonfie, arrossamento, sanguinamento e accumulo di placca batterica.

Fino al 70% delle donne in gravidanza evidenziano segni di gengivite e circa il 30% diventa una malattia parodontale conclamata .

In sintesi mantenimento ottimale delle condizioni del cavo orale è fondamentale per l’esito della gravidanza e per la salute orale del nascituro.

Come curare la gengivite gravidica

Per prima cosa è bene sottolineare che le gengiviti e le paradontiti possono essere curate se le si prevengono. Con visite costanti dal dentista, prima, durante e dopo la gravidanza si può migliorare la salute orale della gestante e di conseguenza quella del nascituro.

Mantenere sano il cavo orale può quindi determinare benefici anche per la dentizione e potrebbe diminuire il rischio di complicanze in gravidanza.